I VALVERDESI RACCONTANO VALVERDE

itValverde

CHIESE LUOGHI DI RITROVO

Piazza del Santuario: e la diatriba sulla proprietà

Piazza Del Santuario con il Santuario, la piazza e la fontana bianca

La Piazza del Santuario, a Valverde, è il cuore della cittadina. E’ sempre stata un luogo di incontro, ma anche di qualche scontro tra Comune e Chiesa. E adesso vi raccontiamo il perchè.

Piazza Comunale: da vigneto a Piazza principale

Sapete cosa era la Piazza prima di avere la conformazione attuale? Era un vigneto. Esattamente, il Vigneto Cali, proprio come il nome odierno della via. Negli anni 50 sono cominciati i lavori per la realizzazione. Al centro vi era una fontana. La colonnina che decorava la vasca con una stele di marmo con bassorilievo. Rappresentava la Costituzione del Comune. In fondo alla piazza, vi è anche una struttura per un nobile scopo. Ospitare manifestazioni di tipo culturale. Purtroppo però, non ha mai trovato questa luce. Negli anni novanta, invece, la fontana centrale viene spostata lateralmente, nella posizione attuale. In Piazza sono presenti anche due statue. La prima rappresenta Fra Nazareno Scolaro, a cui è dedicata anche una via. La seconda una stele lavica con lo stemma del comune. Presente anche un’iscrizione commemorativa del 25° anniversario dell’autonomia.  

Fontana
La fontana della Piazza del Santuario – Foto: Graziella Agata

Piazza del Santuario: a chi appartiene, Chiesa o Comune?

La Piazza un tempo era chiamata Piazza Maggiore. Da sempre è stata il fulcro della diatriba tra Chiesa e Comune. Lo spazio infatti, si trova tra il Santuario della Madonna di Valverde, ed il Palazzo di Città. La Chiesa lo utilizzava in passato per le cerimonie religiose all’aperto. C’è chi dice che prima veniva utilizzata anche come cimitero, quando vi era l’uso di seppellire i morti sotto le chiese. Il Comune, invece, ne rivendica la proprietà in quanto piazza principale. Una “lotta” che va avanti da secoli. Ad esempio, nel 1965 i frati Agostiniani Scalzi che presero possesso della chiesa, consideravano la piazza il Chiostro esterno. Tanto che lo decoravano a loro piacimento durante le celebrazioni in Onore della Madonna. Dai tempi dell’autonomia, invece, il Comune di Valverde ne rivendica la proprietà. Organizzando varie manifestazioni di carattere non religioso, ma che colorano il centro del Paese.

Corso Vittorio Emanuele
Il Chiosto esterno e la Piazza del Satuario – foto: Graziella Agata

Piazza del Santuario: il punto di ritrovo dei valverdesi

Oggi la piazza è in realtà dei Valverdesi. Sei un valvedese se… hai detto almeno una volta nella tua vita: “Ci vediamo in Piazza!”. E senza dubbio, si sa perfettamente dove andare. La piazza oggi ha sulla sinistra il Santuario della Madonna di Valverde, a nord la struttura polivalente incompleta. A destra il palazzo municipale con il largo dei principi Riggio e a sul il Corso Vittorio Emanuele III. La piazza viene sempre utilizzata per le manifestazioni religione, come la celebrazione della Pasqua, l’accenzione del fuoco natalizio (24 dicembre sera), tutta la settimana d’agosto per i Festeggiamenti Mariani. Ma anche per manifestazioni teatrali, commerciali, feste e festini, direbbe qualcuno. E che importa della proprietà della Piazza, del resto quello è il luogo di tutti i Valverde, devoti o meno, ma comunque cittadini di “Bedduvirdi”. 

Piazza del Santuario: e la diatriba sulla proprietà ultima modifica: 2020-06-03T10:55:52+02:00 da Cavaleri Francesca
To Top