itValverde

Feste

Agata la Santa Catanese e il mancato legame con Valverde

Sant'Agata il sacco, e le icone - Foto: Cavaleri Francesca Agata

Sant’Agata è la festa principale di Catania. Ma sembra che non sia sentita dei valverdesi. Abbiamo chiesto il motivo ed ecco le risposte.

Sant’Agata: ad ogni luogo la propria Regina?

A Catania i primi giorni di febbraio hanno solo un nome: la festa di Sant’Agata. Anche se quest’anno Sant’Agata 2021 prevede solo un calendario liturgico, la cittadina è comunque in festa. A Valverde però, la Martire catanese non viene festeggiata. Facendo un giro per le varie Chiese, non vi è alcun dipinto, statua o qualcosa che riguardi la Santuzza. Ma com’è possibile? Eppure, stiamo parlando della terza festa più importante al mondo per devozione. Ecco le spiegazioni che ci sono state date, in giro per il paese. La prima è semplice: “Ogni luogo ha la sua Regina!”. E anche questo è vero. Valverde è totalmente devota alla Sua Madonna. E’ sempre stato così, pertanto di Regina ne basta una. Anche per l’arcidiocesi Valverde fa capo a quella di Acireale e non a quella Catanese.

Madonna Di Valverde - Foto: Cavaleri Francesca Agata
La Madonna di Valverde al Santuario – Foto: Cavaleri Francesca Agata

Sant’Agata: Valverde più legata all’acese?

Un altro motivo per cui non viene festeggiata la festa Agatina, potrebbe risiedere nella storia valverdese. Infatti, Valverde, nasce proprio dagli abitati delle coste acesi, che si sono spostati verso questa amabile vallata. Forse per allontanarsi dai pericoli o richiamati dalla Madonna. Fatto sta che anche il dialetto valverdese riporta molte parole acesi, e non catanesi. Che il valverdese si senta più vicino alle terre delle Aci che a Catania? Potrebbe essere una spiegazione, ed infatti sono molti i valverdesi che si spostano per andare a vedere la festa di San Sebastiano, patrono di Acireale. A dire il vero, anche dal punto di vista chilometrico, la bella cittadina ai piedi dell’Etna è più vicina ad Acireale, rispetto che a Catania. Calcolando il percorso sono 7 Km da Acireale, ed 11 da Catania. Ma forse Catania è vista più come città, più caotica, rispetto al capoluogo acese.

San Sebastiano all'uscita - Foto: Pagina ufficiale di Facebook
San Sebastiano – Foto: Pagina Ufficiale Facebook

Catanesi a Valverde ne abbiamo?

Sono molti i catanesi che vivono nella cittadina etnea. Alcuni rivestono anche ruoli importanti. Altri sono commercianti che conoscono il paese e se ne innamorano. Ma i “catanisi” ci sono eccome. E a bassa voce ci confidano che nelle loro case la Santuzza non può mancare. Tuttavia, sembra più una cosa privata, un gesto di fede personale, quasi segreto. E poi le cose possono sempre cambiare. Anzi ci auspichiamo che l’anno prossimo si possano organizzare dei pullman per andare a vedere la festa. Perché al di là della propria fede, la Festa della Patrona della città di Catania va vista. La Messa dell’Aurora il 4 mattina, il giro esterno per lo stesso giorno. Ed ancora il Pontificale ed il giro interno del 5 Febbraio, sono momenti magici. E nella speranza che l’anno prossimo saremo tutti alla “Festa Grande”, non ci resta che gridare: Cittadini… evviva Sant’Agata.

Agata la Santa Catanese e il mancato legame con Valverde ultima modifica: 2021-02-05T09:00:00+01:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x