itValverde

LUOGHI DI RITROVO PIAZZE

Piazze Valverdesi, gli uomini a cui sono dedicate

Piazze valverdesi: la piazzetta di Carminello - Foto: Graziella Agata

Le Piazze Valverdesi sono luoghi di ritrovo. Vi raccontiamo a chi sono dedicate quelle più importanti. Un piccolo tour anche da fare a piedi.

Piazze Valverdesi: la Piazza del Santuario è la più conosciuta

Qualche tempo fa abbiamo scritto in merito alle vie valverdesi e molti lettori ci hanno chiesto informazioni sulle piazze. E così ecco cosa abbiamo scoperto. La Piazza del Santuario è il fiore all’occhiello del paese. Prende il suo nome dal Santuario Mariano della Madonna di Valverde. Anche se quando ancora il paese era una frazione di Aci Sant’Antonio, era chiamata Piazza Maggiore (1939). Ma sapete com’è nata? Secondo quanto riportato dal Prof. Donato, nel 1690 fu la badessa del monastero di S. Giuliano di Catania a concedere alla Chiesa in donazione una striscia di terra. Ma furono i Mastri d’opera di S. Maria di Valverde a dargli la forma quadrata. Inoltre vi erano delle logge per i mercanti durante l’annuale festa della Madonna. La fontana si trovava al centro della Piazza. Nel 1993 a seguito dello spostamento della fontana e dei lavori di ripavimentazione ha preso la forma attuale.

Piazze Valverdesi: la Piazza Del Santuario- Foto: tratta dal libro "Valverde" di Donato
Piazze Valverdesi: la Piazza del Santuario in fine ottocento – Foto: tratta dal libro “Valverde” di Matteo Donato

Da Carminello a Maugeri: tutte le piazze valverdesi

La Piazza Cavalli a Maugeri è dedicata a Salvatore Cavalli. E’ stato il primo parroco della Chiesa di Maugeri. Un uomo che ha dato vita non solo all’accoglienza in Chiesa, ma che ha saputo trasformare l’intera frazione. Ha anche segnato la vocazione di don Francesco Panebianco, il parroco e colonna pastorale di Maugeri. Mentre a Carminello vi è Piazza Corsaro. E’ dedicata all’Avv. Angelo Corsaro, un principe del foro. Molto esperto nel settore fondiario e nelle questioni di proprietà. La piazzetta fu costruita nel 2001 ad opera dell’amministrazione guidata da Angelo Scandurra. Il sindaco- Poeta scomparso quest’anno a gennaio. Sempre a Maugeri vi è una piazza dedicata a Salvatore Maccarrone. Fu lui a fare incidere una delle tre campane della Chiesa Maria Madre delle Grazie. In questa piazza vi è un altarino dedicato alla Madonna delle lacrime. E’ stato costruito interamente in marmo a spese della Sig.ra Cavalli nel 1969.

Piazze Valvedesi: Piazza Scelba- Foto: Graziella Agata
Piazze valverdesi: la Piazza Scelba a Belfiore- Foto: Graziella Agata

Tra mitologia greca e uomini di Stato

La Piazza Medea, nel cuore dell’omonima zona nella parte a Nord est della Piazza di Valverde, ha tutto un sapore classico. Sembra che la piazza sia stata dedicata alla una figura della mitologia greca Medea, figlia di Eere, della Colchide e di Idia. È uno dei personaggi più celebri e controversi della mitologia greca. Il suo nome in greco significa “astuzie, scaltrezze”, infatti la tradizione la descrive come una maga dotata di poteri addirittura divini. Ed infine Piazza Scelba nella zona di Belfiore. E’ dedicata a Mario Scelba nato a Caltagirone il 5 settembre 1901. Morto a Roma, il 29 ottobre 1991. E’ stato un politico italiano, presidente del Consiglio dei ministri italiano dal 10 febbraio 1954 al 6 luglio 1955 e presidente del Parlamento europeo dal 1969 al 1971. La legge Scelba è famosa per aver introdotto nella Costituzione il reato di apologia del fascismo.

Piazze Valverdesi, gli uomini a cui sono dedicate ultima modifica: 2021-06-09T10:55:08+02:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

😮

Gracias por tu nota.

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x