itValverde

CULTURA NEWS

Panda Rossa, la produzione videomusicale di un valverdese

Panda Rossa Alessio Coco Merisi

È uscita nelle scorse settimane sulle piattaforme digitali la prima produzione musicale corredata da video musicale di Alessio Coco, con il nome d’arte “Merisi”. Ragazzo di 32 anni storicamente valverdese e cantautore catanese. Il video è disponibile nelle piattaforme musicali digitali, su youtube e sui profili social di Alessio Coco. In piena pandemia sono state ideate, scritte e cantate, oltre a Panda Rossa, una serie di brani che vedranno la luce nei prossimi mesi.

Panda Rossa, il progetto ideato durante la pandemia

Panda Rossa, è un progetto che nasce durante la pandemia. E’ un brano apripista che annuncia l’uscita di un album tutto sperimentale, basato sulla musica e sui testi che uscirà in autunno. In questo primo brano viene sperimentato più il cantato anziché il rappato, essendo principalmente un autore rapper.

Panda Rossa è il primo brano che non ha scritto solo Alessio, il quale ha collaborato all’arrangiamento del testo sulla base. Il testo è stato scritto da Ciccio Freni carissimo amico di Alessio Coco Merisi e la musica è stata arrangiata dai musicisti Cristian Cosentino e Giacomo Nicolosi presso lo studio Sinapsi di Catania.

L’intervista a Francesco Freni, ideatore del progetto

Panda Rossa è stata scritta per un amico nel bel mezzo di una domenica d’inverno in piena pandemia, attraversava un brutto periodo. Il brano – ci confida Freni – è dedicato ad una lunga lista di stereotipi. E’ scritto per i perdenti, per i sognatori, per gli illusi e per gli esclusi. Panda Rossa è per chi aspetta fino alla fine, per chi crede ancora a certe cose. Per gli empatici, per i fuori luogo, per i veri, per gli “appesi”, per gli ingenui. Panda Rossa è come un abbraccio nel tempo del metro di distanza.

Panda Rossa è lo slancio da un limbo dove ti hanno messo con le loro insicurezze, egoismi, ipocrisie e bugie. Un liberarsi dai pesi che sono, quindi un’apertura alare verso l’azzurro, verso il colore, verso la verità.
Panda Rossa coincide con le iniziali della locuzione greca “Panta Rei” tutto scorre, appunto. Panda Rossa è per noi, un po’ la nave del viaggio per raggiungere l’Itaca di kavafis
”.
Alessio dopo averla ricevuta si è messo a lavoro. Ha migliorato la fluidità e l’orecchiabilità ed ha migliorato il testo e subito dopo ha lavorato per renderla una canzone vera.

Cosa rappresenta Panda Rossa?

Panda Rossa rappresenta per Alessio Coco e l’autore Francesco Freni, il bisogno di fare musica non solo per se stessi ma soprattutto per gli altri. E’ dedicata a chi ha sofferto in questo ultimo periodo e vuole mandare un messaggio di speranza chiaro e deciso, si esce dai tunnel anche quando è infinito e resistendo si va avanti, anche se si è all’interno di una panda rossa in mezzo al deserto.

Dcim100mediadji 0201.jpg
Foto di gruppo per Panda Rossa. Foto di Piero Moschitta

Come nasce la vena artistica di Alessio

La prima volta che vidi un quadro di Caravaggio da bambino mi sconvolse, i suoi quadri cosi crudi riescono a mostrare la bellezza del reale, una bellezza unica fatta di espressioni di rughe di dettagli ed il tutto quasi sempre avvolto dentro il buio. La bellezza mostrata cosi, come gli occhi la vedono e non come la mente la idealizza. Ancora più mi sconvolse la sua storia, la storia di un grande talento che trovò la sua espressione in una vita torbida e ricca di tragici eventi“.

Perché la scelta del nome Merisi

“Ho scelto il nome Merisi, perché con la mia musica voglio riuscire a fare quello che lui faceva su tela, rappresentare il mio punto di vista della realtà nudo e crudo, cosi come lo vedono i miei occhi.

Uno dei punti cardini del fare musica per me, non è cercare un lavoro, la musica non è un ufficio di collocamento per chi non vuole subire le fatiche del lavoro. Per me fare musica vuol dire assumersi una responsabilità, pensare che dall’altra parte del microfono ci sono delle cuffiette, degli auricolari, delle casse che in maniera diretta distribuiscono tutto quello che hai da dire, dritto nelle orecchie di chi ha bisogno della musica. Troppo spesso in questo ultimo periodo si è perso il senso ed il valore della musica nelle nostre vite e quindi credo sia necessario fare musica col pensiero che può cambiare il mondo e lo può fare in bene. In autunno saremo pronti con il mio primo album ricco di tanta buona musica.”

Facciamo un in bocca al lupo al nostro Alessio Merisi.

Panda Rossa, la produzione videomusicale di un valverdese ultima modifica: 2021-08-24T09:00:00+02:00 da Piero Moschitta

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x