Cuddura, il dolce di Pasqua della tradizione valverdese - itValverde

itValverde

CIBO

Cuddura, il dolce di Pasqua della tradizione valverdese

Cuddura cotta - Foto: Davide Toscano

La cuddura è un classico dolce di Pasqua della tradizione valverdese. Vi raccontiamo quello della tradizione valverdese. Qualcosa da fare visto che a Pasqua tutta l’Italia sarà in zona rossa.

Cuddura: le origini del dolce di Pasqua

La cuddura è un dolce che in Sicilia ha davvero tanti nomi: “cudduruni”, “aceddu cu l’ova“, per citarne qualcuno. Tuttavia, si tratta di una ciambella intrecciata dolce. Anche se a dire il vero ne esiste una variante salata. Nella tradizione valverdese il suo impasto è molto semplice, ma ha come caratteristica la presenza di una o due uova sode. Durante la settimana Santa, tutti i panifici, pasticcerie ed affini ne hanno esposte nei loro banconi. E nelle tavole il giorno della Santa Pasqua non può certo mancare. Ma come nasce questa tradizione? La forma della cuddura è molto semplice. Era servita ai pastori o viandanti per infilarla nel braccio o nel bastone. Questo facilitava il trasporto durante i lunghi spostamenti, in quanto il dolce è così più maneggevole.

Cuddura- In Preparazione- Foto: Cavaleri Franceca Agata
Alcune forme di cuddura – Foto: Cavaleri Francesca Agata

Cuddura: come si prepara?

Per prepararne una ci vogliono circa 450 grammi di farina, 150g di zucchero, 150g di burro, 2 uova ed una bustina di lievito. Anche se per gli amanti del limone, una scorza grattugiata non fa male. Il procedimento per questo dolce di Pasqua prevede pochi passi. Mettere in una ciotola la farina ed il lievito e cominciare a mescolare. Aggiungere il burro ammorbidito, lo zucchero, il latte e le uova. A questo punto, si deve impastare a mano. Va bene anche il classico procedimento di mettere la farina a vulcano e dentro tutti gli ingredienti. Ottenuto un panetto ben compatto, avvolgere nella pellicola e riposare in frigo per almeno una mezzora. Nel frattempo mettere le uova a bollire, per farle diventare dure. Subito dopo riprendere l’impasto e stenderlo con un mattarello. Così via alla fantasia per dare la forma che si vuole.

Cuddura- gli Ingredienti - Foto: Pixabay
Cuddura: gli ingredienti per la preparazione – Foto: Pixabay

La forma e le decorazioni secondo fantasia

La forma tradizionale della cuddura è una ciambella. Anche se molto spesso si trova come un uccello, una colomba. Ma in realtà, si presa a qualsiasi forma si possa immaginare. Pesce, cuore, cesto, e chi più ne ha, più ne inventi. Decisa la forma, non dimenticare mai qualche intreccio, tipico del dolce pasquale. Per ogni biscotto va messo un uovo solo, ma anche due se la cuddura è abbastanza grande. Infine, prendere una teglia rivestita di carta forno, adagiare i biscotti e dare una bella spennellata di tuorlo d’uva. Non dimenticare di mettere perle o pezzettini di zucchero colorato, praline zuccherate ed infornare. La cottura è di circa 20 minuti a 180 gradi. Tuttavia, controllare che venga “dorata” la parte superiore della cuddura. Il dolce va mangiato freddo, di solito, e servito, regalato o impacchettato per la vendita. Buona Pasqua!

Cuddura, il dolce di Pasqua della tradizione valverdese ultima modifica: 2021-04-04T13:09:37+02:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Buono.

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x