itValverde

INTERVISTE

Area di sgambamento, quella Valverdese è sotto chiave

Area sgambamento: il cortile di ingresso - Foto: Cavaleri Francesca Agata

L’area di sgambamento a Valverde è un piccolo tesoro per gli amici a quattro zampe. Tutte le informazioni su come funziona.

Area di sgambamento: dove si trova?

A Valverde, l’area di sgambamento si trova in Via Quasimodo (Zona Peep). E’ un’area recintata e fornita di acqua. All’interno ci sono anche delle panchine in legno, che permettono ai proprietari di riposare e guardare il proprio cane. L’area è pulita ed igienizzata più volte l’anno. Proprio fuori sul cancello, c’è una bacheca, con tutte le date degli interventi svolti e il prodotto usato. A dircelo è l’assessore Massimo Venticinque, responsabile del settore randagismo e fauna. Un amante dei cani che ha deciso di dedicarsi a un settore, purtroppo, tralasciato da anni. L’assessore ci racconta che l’area un tempo era aperta. Di conseguenza veniva frequentata un poco da chiunque. Così un gesto di rispetto verso i nostri amici a quattro zampe, stava per diventare un problema. Ma l’Assessore Venticinque, insieme al sindaco, Angelo Spina, hanno avuto un’ idea geniale: mettere sotto chiave l’area. E le chiavi consegnate ai valverdesi.

Area Sgambamento: tutta la zona dedicata agli animali - Foto: Cavaleri Francesca Agata
Area Sgambamento: la zona dedicata ai cani – Foto: Cavaleri Francesca Agata

Area di sgambamento: il regolamento completo

Al fine di godere dell’area di sgambamento il proprietario del cane dovrà contattare la Protezione Civile, al numero indicato in bacheca. Il fruitore deve lasciare i propri dati e dichiarare che il cane è iscritto all’anagrafe canina. Ma non solo, deve anche essere in regola con le vaccinazioni e trattato con antiparassitario. Inoltre, l’animale non deve essere affetto da alcuna patologia contagiosa, e godere di buona salute. A questo punto, è rilasciata una chiave numerata di accesso e copia del regolamento. Il cane all’interno può essere tenuto senza guinzaglio o museruola, ma in ogni caso sempre tenuto sotto controllo. Non è permesso far mangiare gli animali, per evitare inutili competizioni. Tuttavia, è permesso l’accesso con più cani, ma non è permesso alle cagnoline nel periodo del calore. Lo scopo è quello di eliminare qualsiasi causa di tensione e garantire un ambiente sereno. Palline e giochini ammessi, nel rispetto altrui.

Area sgambamento: Cartello all'ingresso - Foto: Cavaleri Francesca Agata
Area sgambamento: il cartello di ingresso – Foto: Cavaleri Francesca Agata

Dall’amore per gli animali alla creazione di una grande famiglia

L’assessore Venticinque ci racconta che l’accompagnatore del cane deve essere maggiorenne. Questo perché l’accompagnatore è responsabile dei danni causati a persone, animali o cose. Ma a dire il vero, si è proprio creata una “famiglia“. Infatti, i proprietari tramite il loro gruppo whatsapp, si riuniscono e fanno giocare insieme i loro cani. Un ambiente sano in cui possono socializzare, non solo gli animali, ma anche i proprietari. E questi ultimi ne vanno fieri, perché hanno le chiavi del “parco giochi” dei loro amati cani. E la tengono molto ben pulita, grazie alla presenza dei cestini per la raccolta dei rifiuti. Per questo, la decisione di mettere sotto chiave l’area di sgambamento è stata accolta con successo dai valverdesi. Ma attenzione, la chiave va restituita, qualora non si avesse più la necessità di usufruire dell’area. Un piccolo angolo di paradiso per i cagnolini valverdesi che hanno diritto a sgambettare felici.

Area di sgambamento, quella Valverdese è sotto chiave ultima modifica: 2021-01-29T09:34:08+01:00 da Cavaleri Francesca

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x